© 2018 - 2019  Teatro del Navile

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Google+ Icon
  • Grey YouTube Icon
  • Grey Instagram Icon

Teatro del Navile, Via Marescalchi 2/b - 40123 Bologna

teatrodelnavile@gmail.com  |  Tel: +39051224243

Immagine di fondo: Marcello Di Benedetto, Lucio Dalla in concerto, 29 giugno 1989

Nettuno con bici, Bologna, 2012, foto di Nino Campisi

"Nettuno con bici", Nino Campisi (2012)

 

«Credo che la creatività nasca in cielo o sottoterra. Ecco dunque perché questo è il luogo ideale.

 

Il Teatro del Navile è un luogo stimolante. A Bologna, ma anche in Italia, si fa solo del teatro ufficiale, questo è invece uno degli ultimi e dei pochi posti dove si può fare teatro di formazione, di avanguardia, dove si può sperimentare, un po' come facciamo con la musica. »

 

Lucio Dalla

Il teatro nel cuore della città (2)

 

Stagione teatrale 2008 - 2009

 

Nell’ambito stagione 2008-2009 il teatro presenta dieci spettacoli in cartellone e sei atti unici tra nuove proposte e prime assolute per la quinta edizione del Festival di drammaturgia BOA ITALIA, con 50 attori impegnati nella stagione teatrale e in prima assoluta per l’Italia “Giochi di palcoscenico”, di Jean-Paul Alègre seguito da “Sette giorni al giudizio” di Giulia D'Amico, “Milena risponde a Kafka” di Gregorio Scalise, “Il colpo di scena” di Daniela Delzotti e Davide Potente, “L'interrogatorio” di Giorgio Celli, “Incantesimo in stazione” di Maurizio Corrado.

 

Stagione teatrale 2009 - 2010

 

La stagione 2009-2010 si apre con “La legge del Garigliano” e vede in scena il grande attore e caratterista bolognese Enzo Robutti accompagnato dal chitarrista jazz Jimmy Villotti, mentre Nino Campisi, per il bicentenario della nascita di Edgar Allan Poe, mette in scena tre racconti “Metzengenstein”, “William Wilson” e “Mai scommettere la testa col diavolo”, per la regia di Graziano Ferrari.

 

Tra le nuove proposte, “Non mi ricordo” di Ginetta Maria Fino e Giuseppe (Pino) Mainieri, per la regia di Corrado Nuzzo e Maria Di Biase, spettacolo accolto con grande successo a Volterra Teatro e presentato a Bologna per la prima volta.

 

Stagione teatrale 2010 - 2011

 

Nell’ambito della stagione 2010-2011, in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, con la ripresa del laboratorio “Il teatro della Memoria” Nino Campisi, affiancato dal cantautore Antonio Zarcone, ritorna a occuparsi della storia e della memoria con “Ritratto di Sicilia”, uno spettacolo che ci pone di fronte alla storia e agli avvenimenti cruciali che hanno segnato l'isola dall'unità d'Italia ad oggi. Nel novembre la Compagnia Teatro Studio, formata dagli allievi attori della Scuola di Teatro debutta con “Orgia” di Pier Paolo Pasolini.

 

Con l’ideazione del progetto “Maledetti i Poeti!” (maggio 2011), che vede in scena Marco Alemnno, Nino Campisi e le produzioni della Compagnia, Lucio Dalla rilancia con forza la proposta culturale e formativa del Teatro del Navile,

 

Stagione teatrale 2011 - 2012

 

Con il suo personale patrocinio e sostegno a Vox Poetica, a cura di Marco Alemanno, nel corso della stagione teatrale 2011-2012, Lucio Dalla torna a parlare pubblicamente del Teatro del Navile, organizza incontri per gli spettacoli, rilascia interviste, dichiara espressamente che sta lavorano attivamente con l'obiettivo di farlo dventare il più importante centro di formazione e produzione culturale della città. Il 22 e 23 gennaio del 2012 nell'ambito di un concerto straordinario di Marta sui Tubi organizzato dal Teatro del Navile e dalla Pressing Line, Lucio si esibisce con Giovanni Gulino in ”Disperato erotico stomp” e “L’anno che verrà”.

 

Da quest’incontro nasce la nuova versione di “Cromatica” dei Marta con Lucio Dalla. Seguono poi i concerti dei giovani talenti Matteo Fortuni e i Divanofobia, mentre Ivano Marescotti omaggia il Teatro del Navile con un recital straordinario di poesie di Raffaello Baldini.

 

 

Durante la stagione la Compagnia Teatro Studio debutta con “Le serve” di Jean Genet con la regia di Nino Campisi, mentre Paolo Piermattei presenta “Amare e fare finta di niente”.

 

Stagione teatrale 2012 - 2013

 

Nel 2012-2013, la Compagnia Teatro Studio presenta “Il Compleanno” di Harold Pinter; per la rassegna “Pirandello è il Novecento”, Nino Campisi firma le regie di “Cecè”, “La patente”, “All’uscita”, “L’altro figlio”, “La morsa”, “Leonora, addio” di Luigi Pirandello. Debuttano con un particolare omaggio a Lucio Dalla i concerti di Gabriel Zagni che presenta “L’asino che vola”, il suo primo CD, Paolo Piermattei con “Cieli suburbani” insieme a Pia Tuccitto, e i Divanofobia; l’artista catanese Savi Manna presenta il suo nuovo lavoro “Importante, molto importante”. e Riccardo Paccosi “Poetico non troppo”.

 

A un anno dalla scomparsa dell’amico Lucio Dalla, dall’1 al 4 marzo, con la “La strada e la stella”, il Teatro del Navile e il Consorzio Esercenti Via D’Azeglio Pedonale dedicano al grande artista tre concerti spettacolo, mostre, proiezioni video e letture di testi.

 

Oltre a Nino Campisi, Paolo Piermattei e Agnese Corsi partecipano i Divanofobia con Andrea Lorenzoni, Bruno Mariani, storico chitarrista di Dalla, la rocker Pia Tuccitto, Francesco Milanesi, Elisabetta Giorgi e Silvia Salerno, il cantautore Stefano Fucili, il grande amico di Lucio Valerio Pinotti, il regista Vito Palmieri che presenta il cortometraggio “Anna bello sguardo”, mentre nello Spazio Arte viene presentata la mostra fotografica “Indimenticabile Lucio” curata da Luciano Nadalini e Gilberto Veronesi.

 

In contemporanea Andrea Petrone espone nello Spazio Arte due ritratti di Lucio Dalla.

 

Nel maggio del 2013, con “Gesù legge Marx” di Enzo Pellegrino, Nino Campisi avvia la sperimentazione di un Teatro di Narrazione Sociale dove l’arte, la storia, la filosofia e la letteratura possano dialogare e insieme palesarsi come strumenti fondamentali di analisi della società contemporanea. Agnese Corsi presenta con gli allievi della Scuola di Teatro la sua scrittura scenica “Quelli che il teatro siamo noi”.