© 2018 - 2019  Teatro del Navile

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Google+ Icon
  • Grey YouTube Icon
  • Grey Instagram Icon

Teatro del Navile, Via Marescalchi 2/b - 40123 Bologna

teatrodelnavile@gmail.com  |  Tel: +39051224243

Immagine di fondo: Marcello Di Benedetto, Lucio Dalla in concerto, 29 giugno 1989

Anderlini debutta in teatro...

di Valerio Varesi

Teatro del Navile Scuola di Teatro Bologna

“Gesù legge Marx” di Enzo Pellegrino, con Nino Campisi  e con la partecipazione straordinaria di Fausto Anderlini aiuto regia Agnese Corsi, regia di Nino Campisi. (Maggio 2013)

 

Anderlini debutta in teatro deluso marxista da copione

 

“Dopo tutto sia Marx che Cristo hanno inciso profondamente sulla società e quindi un sociologo come Fausto Anderlini è più che legittimato a recitare da protagonista in Gesù legge Marx, pièce scritta da Enzo Pellegrino che domani al Teatro Navile avrà come coprotagonista il regista Nino Campisi.”

 

“Al suo debutto come saggista-attore, nel piccolo spazio di via Marescalchi caro a Lucio Dalla, Anderlini impersonerà un ruolo che sente molto aderente a se stesso in questo frangente storico, vale a dire il comunista disincantato e deluso, post-esistenzialista. 

 

Campisi, già inventore del teatro della memoria e ora approdato a quello che chiama «il teatro della narrazione sociale», reciterà la parte di Gestas, il "cattivo ladrone" in croce assieme a Cristo, esempio di ribellione alla norma sociale iniqua dove i veri ladroni sono quelli che mettono in croce gli altri. 

 

Cristianesimo e marxismo, le due grandi utopie, saranno raccontate alla luce dei "cattivi maestri" che le hanno tradite, le gerarchie ecclesiastiche da una parte e i burocrati del socialismo dall'altra, tutt'e due in nome del potere che ha prodotto i roghi e i gulag. 

 

La pièce, che si avvarrà anche dell' aiuto regista Agnese Corsi, sarà accompagnata da testi di Ignazio Buttitta, Pier Paolo Pasolini e Davide Maria Turoldo, mentre il lavoro di Pellegrino (anche protagonista di una mostra di suoi dipinti) ha tenuto conto dei Vangeli sinottici e apocrifi, della Teologia della liberazione, di Feuerbach, di Saramago e di Foucault. (...)

 

Valerio Varesi

La Repubblica, 9 maggio 2013

2010 - present

2010 - present