Il Richiamo di Cthulhu


Sabato 14 febbraio, alle ore 21, Amorevole Compagnia Pneumatica presenta

Il Richiamo di Cthulhu – Radiodramma corporeo. Scrittura scenica, voce narrante, corpo scenico: Riccardo Paccosi. Registrazioni audio: Paolo Maggi. Riprese video: Silvio Perfetti. Interpreti video: Salvo Quinto, Mariagrazia Bazzicalupo, Silvio Perfetti, Anna Schmitz, Erica Scherl.

IL RICHIAMO DI CTHULHU è, innanzitutto, un radiodramma – tratto dall’omonimo racconto di Howard Phillips Lovecraft – che l’Amorevole Compagnia Pneumatica ha trasmesso a Radio Città del Capo nel febbraio 2014. L’opera ha però una ulteriore versione “fisica”, ovvero un evento teatrale in cui il flusso narrativo del radiodramma entra in interazione con sequenze video nonché con un attore presente sulla scena.

Questo evento rappresenta un tentativo di riscoprire e innovare la più antica delle connessioni fra teatro e tecnologia: per l’appunto il radiodramma.

L’opera si propone altresì di approfondire i possibili rapporti fra teatro e produzione culturale di genere. Quest’ultimo aspetto esprime del resto continuità coi precedenti lavori dell’Amorevole Compagnia Pneumatica, laddove hanno sempre abbondato i riferimenti all’horror o alla fantascienza provenienti dalla letteratura, dai fumetti e dal cinema.

Perché Lovecraft?

La scelta di lavorare sul più conosciuto e seminale scrittore horror dopo Edgar Allan Poe, consta principalmente di un motivo. In primo luogo, la poetica lovecraftiana è incentrata su un sentimento d’impotenza e rassegnazione dinanzi alla forza degli eventi. Dal punto di vista psico-sociale, allora, questo sentimento potrebbe rappresentare una puntuale metafora dell’attuale fase storica. Difatti, se sostituissimo Cthulhu e i Grandi Antichi della cosmogonia lovecraftiana coi processi macroeconomici odierni, con le trasformazioni antropologiche in corso, con la difficoltà nell’identificare persone e strutture che governano suddetti processi, ebbene, in tal caso le pagine di rassegnata disperazione scritte da H. P. Lovecraft negli anni ’20 potrebbero rivelarsi, dal punto di vista affettivo-collettivo, come un qualcosa capace di rispecchiare il tempo presente.

Lo spettacolo, infine, contiene numerosi omaggi a precedenti interpretazioni del medesimo racconto: dal brano strumentale The Call of Ktulu dei Metallica sino alle illustrazioni a fumetti dell’artista argentino Alberto Breccia.

Prenotazione telefonica allo 051.224243

Ingresso riservato ai soci: tessera Euro 1,00 –

Biglietti: Posto unico Euro 10,00

Biglietteria ore 20 – Inizio spettacolo ore 21

Prenotazione on line

Iscrizione alla Mailing List

#stagione20142015 #prosa

© 2018 - 2019  Teatro del Navile

Teatro del Navile, Via Marescalchi 2/b - 40123 Bologna

teatrodelnavile@gmail.com  |  Tel: +39051224243

Image: Lucio Dalla in concerto, 29 giugno 1989 - © Marcello Di Benedetto